Mia madre non chiude mai


Autori: Lorenzo Vecchio,
A cura di:
Traduzioni di:
Illustrazioni di:

Collana: Eliconea
Genere: Narrativa
Data di pubblicazione: 2004
Disponibilità: Disponibilità Limitata
Numero di pagine: 120
ISBN: 978-88-7728-039-8

Acquista Libro - € 12
Abstract 

Sono tre personaggi, per non dire del cane. Vinicio, conduttore radiofonico che ammazza di risate i suoi ascoltatori e trascorre il tempo andando a piangere ai funerali di gente sconosciuta. Micol, una sommelier visionaria, grande esperta di silenzi e malattie della vite. E infine Martino, il suo uomo, docente di grafologia che si lascia sommergere dalla fluvialità del suo stesso ultimo romanzo. Tre amici che a poco a poco imparano a plasmare la propria umanità facendosi guidare dalle piccole cose della vita.
Sono tre parti, ognuna segnata da una prosa camaleontica e sempre cristallina. Parti che si rimandano l'una all'altra con salti continui avanti e indietro nel tempo.
Le svolte esistenziali dei personaggi vengono lasciate fuori campo, come nelle tragedie greche avveniva per i fatti di sangue. Perché questo è uno di quei romanziche lavorano di sottrazione, lasciando al lettore il piacere di immaginare tutto il materiale narrativo tenuto nascosto.
Il taglio allusivo, cinematografico, dà voce alle sfumature della sospenzione nella quale i personaggi vengono tenuti sotto osservazione, quasi come all'interno di un acquario.
Un esordio di stile limpidissimo.

Roberto Alajmo

Dello stesso genere 
torna indietro