Ho dei pensieri che non condivido


Autori: Pino Caruso,
A cura di:
Traduzioni di:
Illustrazioni di:

Collana: Eliconea
Genere: Narrativa
Data di pubblicazione: 2009
Disponibilità: Esaurito
Numero di pagine: 176
ISBN: 978-88-7796-236-1

Pubblicazione non disponibile
Abstract 

“Gli attori si dividono in due categorie: incisivi e canini”. “Il regista in teatro: uno che disturba le prove”. “Ama il prossimo tuo come te stesso. E se ti odi'”. “In punto di morte: ‘Finalmente in giornata saprò tutto’”. “Dio, dicono, ha i suoi disegni. E, allora, perché non fa una mostra'”… e via divertendo. Dovrebbe veramente consistere di sole citazioni il resoconto di un libro garbato e sulfureo, ironico ed elegante come lo è, nel ‘porgere’ battute dal video o dal palcoscenico, il suo autore, Pino Caruso.

Il quale, tra ammicchi felpati e improvvisi guizzi d’intelligenza, distilla il suo ‘io’ più vero, ossia un’ulteriore maschera teatrale: quella dello scrittore che si compiace di paradossi, veloci ‘calembours’ intrisi d’irridente e aerea follia. Pino Caruso aborre le ovvietà del senso comune; aspira a quella rara e superiore dote, esaltata da Oscar Wilde, che è un brillante, giocoso buon senso.

Indro Montanelli

Dello stesso genere 
torna indietro