Nada te turbe


Autori: Ariel Stefano Levi di Gualdo,
A cura di:
Traduzioni di:
Illustrazioni di:

Collana: Eliconea
Genere:
Data di pubblicazione: 2009
Disponibilità: Commercio
Numero di pagine: 0
ISBN: 978-88-7728-230-9

Acquista Libro - € 18
Abstract 

In una Francia sconvolta dal terrore le Dame del Carmelo di Compiègne sono ghigliottinate a Parigi nel 1794. Sedici donne giunte alla conquista di una libertà interiore che esalta l'emancipazione femminile e i valori di una sana laicità dei popoli; perché uguaglianza, libertà e fraternità sono pilastri del cristianesimo, amalgamati assieme dal senso di solidarietà e dallo spirito di carità. Dalla debolezza nasce la forza e dall'incertezza la fede: bisogna apprezzare chi ha molti dubbi e diffidare di chi n'è privo. La fede è una logica che si regge sull'assurdo dove la debolezza sta nella sicurezza d'esser possente e il vero vigore nelle fragilità delle insicurezze dove Dio si cela in attesa dell'uomo da rendere forte. Composta col metro del romanzo storico, l'opera è una meditazione sul significato eucaristico del martirio, ed attraverso un gioco di luci che promanano da un'anima che coglie nel passato con la sensibilità del presente, provoca riflessioni col sottile gioco dei paradossi, dando vita a un linguaggio dello spirito che traduce in fluida narrativa le più profonde essenze spirituali della teologia cristiana. Un libro che sfida in modo seducente il torpore dell'uomo moderno toccando la sensibilità dei lettori più raffinati e quella del grande pubblico, inducendo i non credenti a porsi quesiti più profondi ancora.

Dello stesso genere 
torna indietro